Itinerari

RODI GARGANICO

Rodi Garganico è un borgo di antiche tradizioni marinare posto sul litorale nord del Gargano a ridosso del mare Adriatico.

Rodi Garganico

Rodi Garganico

È caratterizzato da lunghe spiagge interrotte esclusivamente dalla punta rocciosa dove sorge l’abitato ed è cinta da una rigogliosa e lussureggiante vegetazione composta principalmente da oliveti, agrumeti, pini e fichi.

Molto apprezzata dai turisti per la qualità delle sue acque di balneazione, per la sabbia particolarmente fine e per gli affascinanti e caratteristici paesaggi che la circondano.

Il tratto di mare del Gargano che interessa la costa è poco profondo e quindi è garanzia di sicurezza per i meno esperti al nuoto e in particolare per le famiglie con i propri bambini e ragazzi.

A riprova del notevole valore turistico ed ambientale di questo lembo della Montagna del Sole, negli anni, sono giunti numerosi ed ambiti riconoscimenti, primi fra tutti le Bandiera Blu d’Europa per le spiagge e gli approdi e le 4 vele Legambiente.

Il centro storico, d’origine medievale e ricco di particolari stradine in pendenza, presenta particolari case realizzate in modo tale che da ognuna fosse possibile scorgere il mare.

Santuario della Madonna della Libera

Santuario della Madonna

Puglia Provincia di Foggia Gargano Rodi Garganico / Apulia  Garg

I vicoli di Rodi Garganico

 

 

 

 

 

 

Molti sono i punti d’interesse culturale come il Santuario della Madonna Libera in stile barocco del 1700, la Chiesa del santissimo Crocifisso, la Chiesa di san Nicola edificata nel 1680, l’antichissima chiesa di Santa Barbara del 1091 situata a 700 metri dal centro abitato, ed infine la Chiesa di San Pietro e del Santo Spirito.

ESCURSIONI

La posizione centrale di Rodi Garganico rispetto al Gargano rende la cittadina punto di partenza ideale per numerose escursioni tra natura, arte e religione alla scoperta degli angoli più suggestivi del Promontorio Garganico.

Località turistiche per eccellenza, Rodi, Peschici e Vieste, sono considerate per la loro bellezza “le perle del Gargano”. Le loro spiagge, i centri storici ricchi di storia e la loro tradizione culinaria sono da sempre un forte richiamo per i turisti.

canestraio del borgo

canestraio del borgo

Un soggiorno sul Gargano non può prescindere da una escursione alle Isole Tremiti e alla Foresta Umbra e da un giro in barca lungo la costa, impreziosita dalle fantastiche grotte marine.

È anche d’obbligo una visita ai caratteristici centri storici ed ai santuari di San Michele Arcangelo a Monte Sant’Angelo e di San Pio da Pietrelcina a San Giovanni Rotondo.

LE ISOLE TREMITI

Le isole Tremiti

Le isole Tremiti

Le Isole Tremiti, con possibili escursioni all’arcipelago e visite alle incantevoli grotte marine, possono essere raggiunte facilmente grazie al servizio di motonavi in partenza dal nuovo porto turistico Marina di Rodi Garganico.

L’arcipelago delle Tremiti si specchia in acque dalle trasparenze smeraldine e rappresenta un mirabile concentrato di bellezze naturali grazie ai favolosi scenari naturali di spiagge e insenature, rocce e dirupi, grotte suggestive, scogli, faraglioni, calette, pineta e macchia mediterranea.

Il piccolo arcipelago è costituito da tre isole maggiori: San Domino, San Nicola, Capraia.

Da visitare l’Abbazia Benedettina e la chiesa di Santa Maria a mare.

silvio-pastore-stocchi-isole-tremiti-the-trip-magazine-9

I fondali delle Tremiti

Luogo di immersioni subacquee, riconosciuto unanimemente come riserva marina integrale.

 
LA COSTA

Le grotte del Gargano

Le grotte del Gargano

Uno dei volti più caratteristici del Gargano è costituito dalla sua costa, ricca di insenature e spiagge di ciottoli colorati al riparo di bianche pareti rocciose strapiombanti a mare.

Lo spettacolo più suggestivo è quello offerto dalle numerose e bellissime grotte, scavate nel corso di millenni, dal mare e dal vento su questo singolare tratto di costa.

Apposite imbarcazioni con partenza giornaliera dal Porto di Rodi Garganico percorrono tutto il tratto di costa tra Rodi, Peschici e Vieste.

 PARCO NAZIONALE DEL GARGANO E FORESTA UMBRA

La Foresta Umbra

La Foresta Umbra

Sempre da Rodi partono numerose escursioni alla scoperta del Parco Naturale del Gargano e della riserva naturale Foresta Umbra.

Il Parco Nazionale del Gargano, nota oasi naturale ricca di flora e fauna caratteristiche della macchia mediterranea, rappresenta un luogo incontaminato e meta ideale per tutti coloro che amano vivere in mezzo alla natura.

La foresta è attrezzata per ricevere turisti grazie ad una rete di sentieri pedonali, percorsi in bike, aree a picnic fornite di tavole e panche di legno, bar, chiesa, museo.

Suscitano un particolare interesse naturalistico anche i due laghi salmastri di Lesina e Varano.

lago_varano

Lago di Varano

GARGANO RELIGIOSO

Il Gargano, oltre al notevole patrimonio naturalistico che vanta, è anche una terra di Santi: mete preferite dai turisti di tutto il mondo sono San Giovanni Rotondo e Monte S. Angelo.

San Giovanni Rotondo, un tempo semplice borgo agricolo, è oggi meta di numerosi pellegrinaggi religiosi in quanto terra di Padre Pio da Pietrelcina, l’umile frate delle stimmate che qui visse e operò.

La cittadina ospita la tomba di Padre Pio e il nuovo santuario a lui dedicato, progettato in stile moderno dal famoso architetto Renzo Piano.

Santuario Padre Pio

Santuario Padre Pio

A Padre Pio si deve inoltre la realizzazione della “Casa sollievo della Sofferenza”, uno dei più importanti ospedali d’Italia.

Monte S. Angelo è il centro più elevato del Gargano, poggia su una roccia calcarea, nella quale si aprono numerose grotte.

grotta-montesantangelo-1

Santuario di San Michele, la grotta

In particolare, in quella dedicata a San Michele dopo la mirabile apparizione del Santo, fu costruito un suggestivo Santuario. Oltre alla Basilica, Monte S. Angelo vanta anche un Castello di epoca normanna e numerose chiese e battisteri da visitare, nonché la famosa Abbazia di Pulsano.

Abbazia di Pulsano

Abbazia di Pulsano

Secondo la tradizione, l’Arcangelo Michele sarebbe apparso in una seconda grotta, ora santuario, a tre chilometri da Cagnano Varano, questa grotta poco conosciuta rispetto alla prima ma altrettanto suggestiva, è lunga un centinaio di metri e si trova lungo la riva del lago di Varano.